FABIO LAROVERE

Ha bruciato la sua laurea, vive solo di parole”. Fabio Larovere, laureato in Giurisprudenza, nella vita non fa nulla che abbia a che fare col diritto: è giornalista, insegnante e promotore culturale. Come direttore artistico di Cieli Vibranti si impegna per immaginare percorsi culturali nuovi, che riescano a coniugare la valorizzazione del passato con il coinvolgimento di giovani energie creative. La sua prima passione è l’opera lirica, alla quale si dedica come critico vagante, tra teatri italiani ed europei. Ha studiato chitarra classica ma preferisce ascoltarla suonata da altri. Ama i piaceri della vita: il buon cibo, la cioccolata, il vino, l’arte, la letteratura e Brescia. Ma si sente cittadino del mondo.

ANDREA FAINI

Musicologo pluridecorato, Andrea Faini infligge da anni i suoi studi al prossimo attraverso articoli di giornale, saggi e libri. Critico musicale del Giornale di Brescia, autore di spettacoli teatrali e divulgativi e financo di un libretto d’opera, con Cieli Vibranti è impegnato da sempre a promuovere musica e cultura, architettando formule originali per avvicinare all’arte anche i più diffidenti. Lettore accanito, scrittore insonne, ascoltatore insaziabile e onnivoro con una venerazione per Richard Wagner, è un pianista (fortunatamente) mancato, un marito fortunato e un padre felice. Adora la pizza, la Sprite, l’esercizio del comando, i viaggi e la fantascienza. Perde il suo aplomb solo quando la Juventus perde.

LAURA TAGLIETTI

Alle bambole ha sempre preferito trapani e cacciaviti. Dotata del pragmatismo indispensabile a bilanciare l’instabile immaginazione dei colleghi, Laura Taglietti svolge per Cieli Vibranti sia il compito di grafica che di segretaria organizzativa, sforzandosi di tradurre in realtà le azzardate idee altrui. Mamma lavoratrice, coniuga famiglia e impegni professionali svolgendo le sue mansioni ad orari improbabili su qualunque device disponibile. Malgrado anni a stretto contatto con talentuosi musicisti e dotti musicologi, continua a preferire Jovanotti a Beethoven, motivo per il quale le è impedito di ascoltare musica in ufficio o di cantare, avendo le stesse qualità di intonazione del suo idolo. Ama mangiare lo spiedo, passeggiare in montagna, montare armadi e fare shopping con la carta di credito aziendale.

SERENA FEDERICI

Regina di Polpenazze del Garda, dal suo trono vista lago Serena Federici impone le sue volontà al mondo come addetta stampa, collaborando con Cieli Vibranti e diverse agenzie di comunicazione negli ambiti culturale e musicale. Poiché la sua regale pazienza è di breve durata, nel corso degli anni ha applicato il suo ingegno ad attività sempre diverse, dall’organizzazione di eventi alla collaborazione con siti di informazione online; si è fregiata del titolo di “analista di dati linguistici” pur ignorandone il significato ed ha prestato servizio a diversi artisti pop e squadre di calcio, anche scarse. Giura di volersi trasferire a San Francisco, ma in realtà le dispiace andare oltre San Felice (del Benaco). Non può fare a meno dei suoi amici di sempre, di Laura Pausini, del vino rosso, del caffè e delle serie tv. Cuore rossonero.

ELENA MAFFINELLI

Quando acconsente a rinunciare temporaneamente ai comfort della sua dimora patrizia, Elena Maffinelli mette a disposizione di Cieli Vibranti la sua pluriennale esperienza come organizzatrice di eventi e ufficio stampa in Italia e in Spagna per Iberia, McDonald’s, Mitsubishi e altre grandi firme. Con la verve polemica che la contraddistingue, tenta da sempre di convincere i colleghi ad adottare un metodo di lavoro organizzato, per lo più invano. Grande viaggiatrice, giura di conoscere almeno cinque lingue, ma non si separa mai troppo da GoogleTranslate. Predilige il Patanegra, eccelle nella petite pâtisserie, ma più spesso si accontenta di una Simmenthal. Non esce mai senza indossare un maglione di cachemire.